Api e chiocciole: la vita che popola i nostri campi

Casa-Iuorio-campi-chiocciola

È bastato qualche giorno di sole, dopo le continue piogge dei mesi scorsi, per assistere nuovamente al meraviglioso spettacolo della natura che si rinnova.

Chiocciole, api e altri piccoli animali sono ritornati a popolare i nostri terreni, a posarsi su fiori e piante. Eravamo in mezzo ai campi per la raccolta dei broccoli: le api ronzavano alla ricerca di polline, le chiocciole erano in cerca di cibo e rifugio.

Sappiamo quanto la presenza degli insetti e di altri minuscoli esseri viventi sia un fattore rilevante per l’agricoltura. Soprattutto le api, grazie alla loro funzione di impollinatori naturali, permettono alle piante di riprodursi e continuare il loro ciclo vitale.

L’importanza della presenza degli insetti nei campi

Vedere le api e altri insetti fra le nostre coltivazioni ci incoraggia a proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso. Siamo consapevoli del ruolo svolto da questi piccoli esseri viventi per l’ecosistema del nostro pianeta.

Proprio la settima scorsa abbiamo letto una notizia preoccupante sulla prestigiosa rivista National Geographic. Secondo quanto riportato dall’articolo, tante specie di insetti stanno gradualmente scomparendo. E le prospettive non sono per niente incoraggianti. Molti insetti sono a rischio di estinzione, con danni inestimabili per gli altri esseri viventi. Molti insetti, infatti, non sono solo cibo necessario per altri animali della catena alimentare ma svolgono la funzione indispensabile dell’impollinazione, senza la quale non avremmo frutti e piante e in più sono dei perfetti “spazzini” per ripulire l’ambiente.

Ma quali sono le cause che spiegano la riduzione di tante specie di insetti?

Le ipotesi sono molteplici e non esiste un’unica responsabilità. Fra gli imputati ci sono temi molto sentiti in questo nostro momento storico: l’inquinamento, i cambiamenti climatici, le coltivazioni intensive e in serra con l’uso di insetticidi, le rapide trasformazioni degli ambienti rurali. In generale si sono ridotti gli habitat naturali di molte specie di insetti e ciò ne ha decretato la difficoltà a sopravvivere.

L‘esempio più evidente è proprio quello delle api. Da diversi anni ormai si levano appelli per evitarne la morìa ed è sempre di questi giorni la notizia che in Baviera una petizione salva-api ha ottenuto un grande successo popolare, raccogliendo molte adesioni, a dimostrazione della maggiore sensibilizzazione verso questo problema.

Ci piace affrontare queste tematiche perché la conoscenza e la consapevolezza sono strumenti fondamentali per invertire la marcia e recuperare un sano equilibrio fra la natura e l’uomo.

 

Api sui broccoli

Le api sui fiori dei nostri broccoli.

 

Casa Iuorio api su fiori di zucca

Ape sui nostri fiori di zucca la scorsa primavera.