L’azienda agricola Casa Iuorio si fonda su un’agricoltura in campo aperto, rispettosa della terra e dell’ambiente, praticata senza l’uso di sostanze chimiche e seguendo la successione delle stagioni.

Come si pratica l’agricoltura in Casa Iuorio?

Nei nostri appezzamenti, che si trovano nell’alta Valle del Sele, a ridosso dei Monti Alburni, si coltivano solo verdure e ortaggi di stagione: broccoli, carciofi, melanzane, peperoni, fagiolini, senza forzare la terra a produrre fuori periodo. Le produzioni agricole non sono intensive ed i quantitativi dei nostri raccolti sono molto limitati.

Dai semi alla raccolta, fino alla trasformazione: ogni processo è fatto a mano, senza l’uso di macchine industriali e con la consulenza di esperti agronomi. Questo aspetto per noi è di fondamentale importanza, dato che vogliamo offrire un cibo sano, buono e ricco di nutrienti.

In ognuno dei prodotti della nostra dispensa c’è l’amore per le materie prime, il rispetto per le cose genuine e la voglia di proporle a tutti.

Articoli

Mimmo Iuorio: il capostipite dell’azienda di famiglia

La figura asciutta, i capelli imbiancati dal tempo, la voce pacata ed il sorriso ad accompagnare ogni parola. Nonno Mimmo è il capostipite dell’azienda di famiglia.

Domenico Iuorio, per tutti Mimmo, appartiene alla generazione di quelli che hanno costruito con le proprie mani ciò che hanno.

Sposato da più di quarant’anni con Melanka, tre figli, è un uomo schietto, figura insostituibile nella nostra azienda formato famiglia. Infatti è sempre al nostro fianco con suggerimenti e consigli. Infaticabile custode delle tradizioni orali di famiglia.

Datterino giallo davanti al laboratorio

Nonno Mimmo trasporta le cassette di datterini gialli in laboratorio.

Raccolta zucchine

In mezzo al campo delle zucchine.

In mezzo ai campi

Vicino ai filari dei pomodori.

Nonno Mimmo ed il legame con la sua terra

Esiste un legame profondo con la terra in cui è nato e cresciuto. Dopo un lungo periodo trascorso in Germania, è ritornato a Palomonte, in provincia di Salerno, dove ha ritrovato un modo di vivere più armonioso con la natura.

Palomonte, infatti, è un piccolo centro del Sud Italia, che conta circa 4mila abitanti e che si estende nella valle a Nord dei Monti Alburni. Situato a quasi 500 metri sul livello del mare, è un territorio collinare e dal clima mite.

Reso unico da una particolare forma conica, il territorio rientra nell’ambito della Comunità Montana Tanagro – Alto e Medio Sele ed è compreso nella Riserva Naturale Foce Sele Tanagro e Monti Eremita-Marzano. È normale imbattersi in campi coltivati in mezzo al verde, fra alberi di ulivi e da frutta, come accade nella nostra azienda agricola.

Ulivo

Gli ulivi che circondano i nostri campi.

Albero da frutta

Alberi da frutta ai bordi dei campi.

Pomodorini gialli: il sapore ricercato del sole

Dici pomodoro e pensi subito al rosso. E invece, molto pregiate, esistono anche le varietà gialle come i datterini, piccoli e dalla forma allungata. Il loro sapore è dolce e delicato, ottimi da mangiare crudi nelle insalate estive ma anche per preparare le conserve e usarli tutto l’anno. Ricchi di vitamine, antiossidanti e beta carotene, sono una riserva di buona salute. Amati dai palati sopraffini, sono molto ricercati in cucina, per le combinazioni di sapori che possono generare.

Nella nostra azienda agricola è tempo di raccogliere e trasformare i pomodorini gialli e tutto viene fatto in modo artigianale, nel nostro laboratorio prossimo ai campi. Ecco le immagini delle lavorazioni di questi giorni.

Casa Iuorio piantina datterino giallo

I pomodorini poco prima di essere raccolti.

Casa Iuorio pomodorini gialli

Pomodorini gialli appena raccolti.

Preparazione della salsa gialla

La salsa gialla in fase di preparazione.

Salsa gialla in vasetto

La salsa gialla è pronta!


Prepariamo i nostri datterini gialli nei seguenti modi:

  • Pacchetelle al naturale
  • Intero al naturale
  • Intero salsato
  • Passata

Un tecnologo alimentare di fiducia segue le nostre preparazioni. E ci permette di coniugare una produzione artigianale con gli standard di qualità e di sicurezza alimentare richiesti dalle normative vigenti.
Solo in questo modo, avvalendoci di professionisti qualificati, si può essere competitivi sul mercato nazionale ed internazionale. Curando tutti i dettagli e senza lasciare nulla al caso.

Salsa di pomodorini gialli

Lavati i pomodorini, vengono tagliati e passati. La salsa viene poi versata nei vasetti di vetro e quindi sistemati nell’acqua per l’ebollizione. Questa salsa è adatta per condire piatti a base di pesce, legumi o con alimenti molto delicati.

Casa Iuorio salsa gialla

La salsa gialla.

Pacchetelle al naturale di pomodorini gialli

I pomodorini vengono lavati e tagliati a metà nel senso della lunghezza, quindi sistemati nei barattoli di vetro. Poi sono messi a bagnomaria in acqua calda per preservarne la delicatezza e le sostanze nutritive. Questa lavorazione mantiene intatti il profumo, il colore, la dolcezza particolare, ideale per la preparazione di zuppe di legumi, primi piatti a base di pesce, per le preparazioni più originali e in ogni ricetta gourmet.

Casa Iuorio pacchetelle datterino giallo

Le pacchetelle.

Visita il nostro shop online!

Dentro al barattolo: come sono fatti i nostri prodotti?

Conservanti, addensanti, coloranti, gelificanti. È spesso infinita la lista delle sostanze che leggiamo sulle etichette degli alimenti che acquistiamo al supermercato. Camuffate dietro nomi difficili, percentuali e codici, ci sono sostanze che danno colore, consistenza e sapore a ciò che mangiamo.

Sono le regole della produzione industriale che, per garantire lunga conservazione e appetibilità agli alimenti, ricorre agli additivi, in un quadro normativo ben regolamentato e controllato.
Eppure spesso il consumatore si perde in mezzo alla giungla di sigle e nomi impronunciabili. È sempre più evidente che anche per fare la spesa è necessario un bagaglio di conoscenze non da poco, per decifrare i messaggi contenuti in etichetta.

Noi abbiamo scelto di continuare a camminare su una strada poco battuta. Di offrire piccole produzioni genuine, nate lavorando la terra in modo sostenibile.

Cosa c’è nei nostri barattoli

I nostri prodotti sono ricercate bontà ottenute per sottrazione: senza conservanti, senza coloranti, senza addensanti, senza gelificanti. Tutto riportato in etichetta in modo chiaro e trasparente, con una lista di ingredienti molto corta, a denotare la semplicità delle nostre preparazioni. Gli unici conservati che adoperiamo sono quelli naturali: aceto, sale, olio, limone.

Tutti i nostri prodotti sono lavorati a mano: i pomodori rossi e gialli passati, pelati, a pacchetella; gli ortaggi sottolio (melanzane, zucchine, peperoni, carciofini…); i sughi con gli ingredienti della tradizione; le creme al tartufo.

Facciamo scorte dell’abbondanza colorata dell’estate per godere dei suoi sapori anche nei mesi invernali. Come si è sempre fatto nelle famiglie contadine. E ogni nuova stagione che il Cielo ci regala, ricominciamo con la produzione dal fresco. Direttamente nel nostro laboratorio in loco, senza alcuna intermediazione.

Materie prime di stagione, coltivate nei nostri orti a Palomonte, in provincia di Salerno, raccolte a mano quando sono giunte a maturazione, trasformate in modo artigianale a poche ore dalla raccolta.

C’è tutto questo in ogni barattolo della nostra dispensa. E tutto nel rispetto di rigidi standard volti a garantire qualità e sicurezza alimentare. Oggi l’improvvisazione ha le gambe corte, per ottenere risultati serve lo studio, la preparazione e la collaborazione degli esperti, ognuno nel proprio settore.

Continua a seguirci e presto ti faremo entrare nel nostro laboratorio!

Le nostre produzioni a basso impatto ambientale

Coltivare specie autoctone dell’Alta Valle del Sele e praticare un’agricoltura sostenibile. Sono le linee guida che ci siamo dati per portare avanti la nostra attività.

Sono in atto evidenti cambiamenti climatici e crediamo sia importante che ognuno faccia la propria parte. Perciò mettiamo in atto tutta una serie di azioni volte a ridurre le immissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Il nostro impegno per produzioni a basso impatto ambientale

Svolgiamo attività manuali: nella nostra azienda agricola le attività sono svolte a mano. Dalla messa a dimora di verdure e ortaggi alla raccolta, fino alla trasformazione. La maggior parte delle attività è svolta senza l’uso di mezzi agricoli né macchine industriali.

Coltiviamo in campo aperto: tutto ciò che mettiamo a dimora nei campi cresce grazie alla nostra cura e all’azione degli agenti atmosferici. Principalmente del sole, che “nutre” i frutti della terra. Per produzioni a basso impatto ambientale, non pratichiamo coltivazioni intensive né facciamo uso di serre.

Favoriamo la biodiversità: ci preme continuare a coltivare varietà orticole locali che altrimenti scomparirebbero. Lo facciamo sia perché si tratta di ecotipi dalle caratteristiche nutrizionali uniche, sia per contrastare l’omologazione delle coltivazioni.

Rispettiamo la stagionalità: coltiviamo solo prodotti di stagione per trasformarli freschi e mantenere intatte le loro proprietà nutritive. Ogni stagione ha le sue delizie. L’inverno ci offre le olive, con le quali produciamo il nostro olio extra vergine; la primavera ci dà i carciofi. In estate i campi si colorano con i frutti degli ortaggi: pomodori, melanzane, zucchine, peperoni, peperoncini. L’autunno è il tempo dei broccoli.

Filiera corta: abbiamo immaginato la nostra attività in modo da consentirci la trasformazione delle materie prime nell’arco di 24 ore dalla raccolta. Il nostro laboratorio, infatti, è situato a pochi metri dai campi: tutto per garantire la freschezza dei prodotti e fare anche un gesto d’amore per l’ambiente.

Non sfruttiamo il suolo: pratichiamo la rotazione delle colture in modo da preservare la fertilità della terra, senza sfruttare le sue risorse.

Non sprechiamo l’acqua: irrighiamo nelle ore fresche del giorno, la mattina presto oppure il tardo pomeriggio. Usiamo un sistema di irrigazione a goccia che consente di non sprecare l’acqua, dando ad ogni piantina le riserve necessarie per crescere.

Confezioni plastic free: abbiamo scelto di usare barattoli in vetro per conservare le nostre specialità. Sono di cartone le box che si possono creare per confezionare i nostri prodotti e disponiamo anche di comode shopper in cotone e juta.

Piantiamo alberi: nella nostra tenuta i campi sono circondati da alberi e piante di ogni tipo. Alberi da frutto, ulivi, fichi e altre profumate espressioni tipiche della macchia mediterranea. Gli alberi contribuiscono ad assorbire l’anidride carbonica e tengono pulita l’aria immettendo ossigeno.


Visita il nostro shop online

La messa a dimora delle piantine di ortaggi: il video

Poco meno di un mese fa ci siamo dedicati alla messa a dimora delle piantine nei nostri orti: peperoni, pomodori, zucchine e melanzane.

Seguendo i consigli del nostro agronomo di fiducia, Angelo Napoliello, abbiamo preparato il terreno e il sistema di irrigazione e successivamente le piantine sono state messe a dimora a mano, a una a una.

Svolgere questa attività manualmente ci permette di mantenere viva una tradizione di famiglia, di garantire una produzione genuina e allo stesso tempo esprimere maggiore rispetto per l’ambiente, dato che non facciamo uso di sistemi intensivi.

Nella nostra azienda agricola seguiamo tutto il processo produttivo: dai campi al prodotto finito facciamo tutto in modo artigianale.

Coltiviamo le piantine, raccogliamo gli ortaggi, li trasformiamo e li prepariamo nei vasetti di vetro. Tutto a mano.

Guarda il video! Sarà come venire insieme a noi nei nostri campi.

Il pomodoro nell’alimentazione dei bambini: la bontà delle cose semplici

In estate assistiamo ad un’esplosione di colori e sapori e non c’è niente di meglio che portare in tavola prodotti freschi e di stagione da offrire a tutti, soprattutto ai bambini.

I colori, si sa, stimolano la curiosità dei bimbi e così anche le pappe possono diventare invitanti e divertenti.

A casa nostra l’alimento che ha più successo con i nostri figli è la passata di pomodoro rosso, che usiamo per preparare il sugo e condire la pasta.

Per fare la passata rossa usiamo la varietà di pomodoro al sole, delle cui caratteristiche abbiamo già parlato: è ricco di sostanze utili per la nostra salute, fra cui vitamine, minerali e antiossidanti, primo fra tutti il licopene, che dà il caratteristico colore rosso a questi ortaggi.

I benefici del licopene aumentano con la cottura quindi meglio preferire il pomodoro passato per farne sughi o salse, a cui aggiungere a crudo l’olio extra vergine di oliva, un altro elemento che favorisce l’assorbimento del licopene da parte del nostro organismo.

Queste accortezze permettono di mangiare in modo sano e allo stesso tempo di trarre dai pomodori tutti i nutrienti che ci fanno davvero bene. Un po’ come diceva Ippocrate, il padre della medicina: “Fa’ che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo”.

Come proporre la passata di pomodoro nei menu per bambini?

Le mamme sono sempre alla ricerca degli alimenti migliori per i loro figli. E a ben vedere, dato che ormai anche la scienza ha evidenziato il ruolo dell’alimentazione sana in ogni fase della vita.

Oggi chi fa la spesa è un consumatore consapevole, attento alla provenienza delle materie prime, alle tecniche di produzione sostenibili, con una predilezione per le etichette trasparenti. Proprio a chi fa la spesa in modo consapevole vogliamo dare qualche spunto per la preparazione delle prime pappe o per disporre il menu dei bambini più grandi.

Per i più piccoli, quando con il parere del pediatra sarà possibile variare l’alimentazione con l’inserimento del pomodoro, si potrà usare la nostra passata fatta con pomodoro al sole per preparare le pappe, con aggiunta a crudo di olio extra vergine di oliva. Il rosso che colora il piatto avrà l’effetto di una magia buona da mangiare.

A casa nostra è sempre un successo.

Casa Iuorio pomodoro per pappa bambini

La passata di pomodoro rosso usata per preparare la pappa.

Per i più grandi, oltre che per condire la pasta, la passata di pomodoro rosso si può adoperare anche per preparare deliziose salse per carne e pesce. Oltre che per una sana merenda insieme al pane. Ai nostri figli piace anche questa variante estiva.

>>Vai sul nostro shop online per acquistare la salsa di pomodoro rosso<<

Pomodoro al sole: il rosso ricco di licopene che è tutta salute

Il pomodoro al sole (pomodoro a’ sole, nel dialetto della Valle del Sele ) è la varietà tradizionale di pomodoro che coltiviamo nella nostra azienda agricola.

È un pomodoro rosso, tondo, polposo e dal sapore dolce. Per crescere, come si intuisce dal nome, ha bisogno principalmente di sole che ne stimola la maturazione. E nei nostri campi il sole accompagna tutte le fasi della crescita degli ortaggi e delle altre coltivazioni. Pratichiamo, infatti, un’agricoltura in campo aperto, senza cioè fare uso di serre.

Le caratteristiche di questo pomodoro sono strettamente legate al modo in cui crescono le piantine. Basse e senza sostegno, a contatto diretto con la terra – argillosa e arida, e ciò imprime ai frutti la consistenza polposa ed il sapore corposo. Caratteristiche rimarcate ancora di più dalla poca acqua di cui necessitano per crescere (di solito si annaffiano la sera, anche una sola volta a settimana).

Le piantine sono messe a dimora a mano a una a una, e anche la raccolta dei pomodori è manuale, in modo da scegliere solo i frutti giunti a piena maturazione.

Casa Iuorio piantare pomodoro

Ogni piantina di pomodoro viene messa a dimora a mano.

 

Casa Iuorio piantine pomodoro

Le piantine di pomodoro tenute avvolte in un panno umido prima di essere accolte dalla terra.

 

Casa Iuorio orto

Le piantine di pomodoro sotto il sole.

Fresco o passato, il pomodoro al sole riesce ad accontentare i gusti di tutti. Ben si adatta ad ogni preparazione, dall’insalata al profumo di basilico ai sughi per condire la pasta.

Dal punto di vista nutrizionale, i pomodori sono ricchi di acqua, vitamine, fosforo, potassio e soprattutto di licopene, un antiossidante che gli conferisce il classico colore rosso.

Rispetto ai pomodori rossi che si acquistano al supermercato, ad esempio, il nostro pomodoro al sole presenta un quantitativo doppio di licopene, a tutto vantaggio della nostra salute.

Cos’è il licopene contenuto nel pomodoro e quali sono i suoi benefici?

Il licopene, come tutti gli antiossidanti, svolge una funzione di protezione contro l’invecchiamento cellulare, contrastando l’azione dei radicali liberi.

Per capire quali benefici porta alla nostra salute, sono state condotte molte ricerche scientifiche dalle quali è emerso che:

  • previene l’ictus;
  • porta benefici alla vista e alla pelle;
  • protegge le pareti delle arterie;
  • contrasta il colesterolo cattivo LDL;
  • favorisce la salute del cuore, riducendo la pressione arteriosa ed il rischio di infarto.

 

>>Scopri i pomodori presenti sul nostro shop online<<

Cosa significa coltivare in campo aperto?

La scorsa settimana una tregua delle condizioni meteo ci ha permesso di mettere a dimora le piantine dei nostri orti: pomodoripeperonimelanzane zucchine.

Nell’azienda agricola di famiglia pratichiamo l’agricoltura in campo aperto, cioè senza fare uso delle serre. Seguiamo la stagionalità delle diverse varietà di verdure e ortaggi che coltiviamo e poi trasformiamo a mano.

Casa Iuorio paesaggio

Il paesaggio in cui sono immersi i nostri orti.

 

Le piantine pronte per essere accolte dalla terra.

 

Casa Iuorio piantumazione manuale

Le attività nei nostri orti si fanno a mano.

Sappiamo bene che si tratta di una scelta in controtendenza ma è la mission che ci siamo dati. Coltivare specie autoctone dell’Alta Valle del Sele, nel rispetto dei tempi dettati dalla natura. Per ottenere dalla loro trasformazione a mano solo prodotti di eccellenza.

Fare agricoltura in questo modo ci permette anche di continuare a coltivare varietà che altrimenti scomparirebbero. Si tratta di varietà orticole che sono espressione dell’area in cui operiamo, sia perché da sempre presenti, sia per le caratteristiche organolettiche strettamente legate ai suoli di queste aree.

Come ci spiega bene il nostro agronomo di fiducia, Angelo Napoliello, che per anni è stato responsabile dell’area del Sele per la Regione Campania. I suoi consigli animano il percorso che stiamo facendo.

Le parole dell’agronomo

Casa Iuorio sta recuperando il germoplasma di antiche varietà orticole e in questo modo le salva dall’estinzione – afferma Napoliello. Non è una cosa da poco perché si tratta di varietà “pure” rispetto alle specie geneticamente modificate, nate per rispondere meglio alle esigenze della grande industria. Il risultato è che tutto quello che mangiamo ha lo stesso sapore”.

Un confronto con il passato è inevitabile.

Fino a qualche anno fa – continua Napoliello, esistevano molte varietà orticole. Alcune non avevano un nome ben definito e spesso derivava dall’uso che se ne faceva come, ad esempio, il “pomodoro al sole” o il “pomodoro quarantino”. Stessa cosa per il peperone: c’era quello per friggere o quello da mettere a seccare per l’inverno. La cosa bella era che gli ortaggi coltivati in zone diverse avevano un sapore diverso, perché era il terreno a conferire ogni caratteristica. Un pomodoro coltivato a Colliano, ad esempio, aveva un sapore diverso da un pomodoro coltivato a Palomonte e questa era una grande ricchezza. Purtroppo l’omologazione dettata dall’industria ci sta facendo perdere questa varietà, ecco perché il lavoro di Casa Iuorio va valorizzato e preservato”.

Il valore delle coltivazioni in campo aperto

Angelo Napoliello ci spiega che cosa significa coltivare in campo aperto.

Mettere a dimora le piantine di verdure e ortaggi in campo aperto garantisce che saranno alimentate da agenti naturali quali vento, acqua e sole. Soprattutto i raggi del sole svolgono una funzione molto rilevante nella crescita e nella maturazione dei frutti. Si capisce subito quanto ciò possa essere differente rispetto a far crescere le piantine in un ambiente a temperatura stabile, mantenuta in modo artificiale. Sicuramente c’è un ambiente protetto che però non è naturale”.

Shop online Casa Iuorio: la nostra dispensa a portata di click

Sul nostro sito è disponibile l’area shop con il meglio che la nostra dispensa può offrire. Grazie a questo negozio virtuale possiamo portare i nostri prodotti in tutto il mondo.

Vuoi preparare un antipasto per un evento speciale? Vuoi stupire i tuoi amici con una proposta da vero gourmet? Vuoi condire la tua pizza in un modo singolare? Se vuoi programmare con calma i tuoi eventi speciali senza l’incombenza della spesa, sul nostro shop online trovi tutto quello che ti serve. A portata di click.

Cosa posso acquistare sullo shop online Casa Iuorio?

Nel nostro negozio virtuale sono disponibili i sottoli (carciofini, melanzane e broccoli); le conserve di pomodoro e l’olio extra vergine di oliva, fra cui anche il DOP Colline Salernitane.

Come si fanno gli acquisti sullo shop online Casa Iuorio?

Acquistare un prodotto sul nostro shop è un’operazione semplice ed immediata. Dopo aver fatto l’accesso cliccando su Shop in alto a destra, si può scegliere il prodotto preferito dall’elenco disponibile e si procede all’acquisto. Per aiutare nella selezione del prodotto ognuno presenta un’immagine e una descrizione che permette di conoscere ingredienti e modalità di preparazione. Dopo aver aggiunto al carrello i prodotti desiderati, basterà inserire i dati di fatturazione ed il gioco è fatto.

Tutti i nostri prodotti sono preparati in modo artigianale, cioè a mano, con materie prime di eccellenza coltivate nei nostri campi di Palomonte, in provincia di Salerno. Le nostre coltivazioni in campo aperto seguono il ritmo delle stagioni, sono fatte senza forzare la natura, a partire da semi autoctoni dell’Alta Valle del Sele.

Il nostro obiettivo è offrire un prodotto sano e buono. Sano perché frutto di un ambiente pulito (la nostra azienda agricola è situata fra le riserve naturali “Foce Sele – Tanagro” e “Monti Eremita-Marzano”) e buono perché dentro c’è tutta la sapienza delle nostre ricette di famiglia, che abbiamo voluto trasferire in ogni preparazione.

La nostra azienda agricola si estende per nove ettari, le produzioni sono limitate, niente a che vedere con i numeri dell’industria e ne siamo felici perché vogliamo continuare ad essere un’azienda formato famiglia.

Che aspetti? Visita il nostro shop online!

 

>>Clicca e accedi allo shop online<<

Casa Iuorio celebra la pizza gourmet con il pizzachef Giuseppe Maglione

Giovedì 16 maggio saremo ospiti di Giuseppe Maglione, pizzachef del ristorante pizzeria “Daniele Gourmet” di Avellino. Parteciperemo all’evento “Legami di Pizza” che vedrà i nostri prodotti – in particolare le creme di tartufo – protagonisti del confronto fra due grandi nomi della pizza: Giuseppe Maglione e Giuseppe Vesi.

I due pizzachef non hanno bisogno di presentazione. Maglione è uno specialista della pizza gourmet, che realizza con farine di tipo 2 e con i migliori ingredienti italiani. Vesi, con il suo locale Pizza Gourmet di Napoli, ha vinto la puntata della trasmissione “4 ristoranti” di Alessandro Borghese, confrontandosi con altri nomi storici della pizzeria napoletana.

La nostra crema di asparagi e tartufo e la crema di caciocavallo podolico e tartufo bianco sono le specialità di Casa Iuorio selezionate da Giuseppe Maglione per le sue creazioni gastronomiche, due pizze per veri gourmet. Si tratta di “Rifugio nel bosco” (crema di asparagi e tartufo, fior di latte, olive nere caiazzane, asparago selvatico, pancetta irpina affumicata, olio evo bio) e “Cacio e cozze” (crema di caciocavallo podolico e tartufo bianco, fior di latte, cozze gratinate e cotte a vapore, basilico pastellato, olio evo bio).

Perché Giuseppe Maglione ha scelto i prodotti Casa Iuorio?

Abbiamo chiesto a Giuseppe Maglione di spiegarci perché ha scelto ed usa i nostri prodotti nel suo ristorante pizzeria ad Avellino. Le sue affermazioni ci hanno molto emozionato. Abbiamo deciso quindi di condividerle perché spiegano meglio di tante altre parole le ragioni del nostro operato.

I prodotti Casa Iuorio sono presenti spesso nei menu di stagione del ristorante pizzeria “Daniele Gourmet”, oltre ad essere esposti nel locale, per chi volesse acquistarli“, afferma Giuseppe Maglione.

Anche per “Legami di Pizza” non potevo non scegliere i prodotti Casa Iuorio per le mie pizze – continua Maglione. Li ho scoperti qualche anno fa e li ho apprezzati fin da subito. Ogni cosa che preparano è come si faceva una volta a casa della nonna. Quando li ho assaggiati è stato per me come ritornare bambino. Ed io, che sono molto sensibile ai sapori buoni del passato, non potevo non sceglierli per le mie preparazioni“.

Il menu di Legami di pizza

Per l’evento del 16 maggio il menu prevede un antipasto, tre proposte di Giuseppe Maglione, tre proposte di Giuseppe Vesi ed il dolce in chiusura.

Antipasto a cura di Giuseppe Maglione

  • Cremoso di bufala in acqua di pomodoro e roscher di melanzane.
  • Zuppetta di fave con bocconcino di baccalà croccante.
  • Mousse di cipollotto arrosto.
  • Epigrammi di seppie.
  • Insalatona di erbe spontanee e riduzione di mango.

Pizze di Giuseppe Maglione

  • I sapori dell’orto” con crema di peperoni, crema di zucchine, vellutata di melanzane e patate, burrata di bufala, funghi champignon, misto di verdure a julienne fritte, briciole di pane croccante, olio evo bio.
  • Rifugio nel bosco” con crema di asparagi e tartufo, fior di latte, olive nere caiazzane, asparago selvatico, pancetta irpina affumicata, olio evo bio.
  • Cacio e cozze” con crema di caciocavallo podolico e tartufo bianco, fior di latte, cozze gratinate e cotte a vapore, basilico pastellato, olio evo bio.

Pizze di Giuseppe Vesi

  • Jambon de Bosses” con pomodorini del piennolo del Vesuvio con a crudo mozzarella di bufala campana Dop, rucola, scaglie di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi, prosciutto crudo Jambon de Bosses Dop stagionato sul Gran San Bernardo, olio evo italiano.
  • Mastunicola” con olio evo italiano, pepe nero, basilico, all’uscita spolverata di formaggio di percora dell’Alta Irpinia.
  • Salmone affumicato”: focaccia con a crudo fior di latte di Agerola, salmone affumicato, rucola, scaglie di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi, lamelle di mandorle tostate, olio evo italiano.

Dolce a cura di Giuseppe Maglione

  • Tartelletta di semola, spuma di ricotta, sfusato amalfitano e fragola liquida.

Appuntamento giovedì 16 maggio, a partire dalle ore 20.00, presso il ristorante pizzeria “Daniele Gourmet” di Avellino.